Effetti collaterali dell’interruzione della pillola anticoncezionale

Pubblicato da Redazione Notizie.it - il 29 giugno 2011 14:47

Condividi questo articolo

Commenta

Raramente l’interruzione della pillola anticoncezionale non comporta reazioni.

L’articolo prosegue dopo il video

Per molte donne smettere di prendere la pillola comporta effetti collaterali più o meno prolungati che variano dal ciclo irregolare o del tutto assente per divrsi mesi alla perdita di peso. Nessuno può prevedere con esattezza cosa ti accadrà dopo l’interruzione della pillola, ma di seguito elenchiamo alcune delle reazioni più comuni.

Fertilità
L’unica reazione ovvia che risulta dall’interruzione della pillola è la fertilità. Interrompendo l’assunzione della pillola, la donna non ha più protezione contro la possibilità di restare incinta. Pertanto, se hai intenzione di avere una gravidanza, potrai rimanere incinta non appena il tuo organismo ricomincerà ad ovulare, spesso entro qualche settimana. Per chi invece non cerca una gravidanza è bene iniziare ad usare un altro metodo contraccettivo dopo l’interruzione della pillola.

Ciclo Irregolare
Moltissime donne hanno il ciclo mestruale irregolare dopo l’interruzione della pillola. Quando si smette di prendere la pillola, il nostro corpo deve ritornare al suo modello originario di mestruazione, pertanto se in passato avete avuto il ciclo mestruale irregolare ci sono buone probabilità che sarà ancora così. Anche chi solitamente aveva il ciclo regolare, tutavia, potrebbe avere il problema del ciclo irregolare dopo l’interruzione della pillola, ma sovente si tratta di un disturbo di breve durata.

Amenorrea post-pillola
Nella maggior parte dei casi, l’ovulazione riprende entro qualche settimana dall’interruzione, ma può capitare di non avere le mestruazioni per diversi mesi dopo aver smesso di prendere la pillola. Il tuo organismo deve riprendere a produrre gli ormoni responsabili per l’ovulazione e le mestruazioni, e tale processo può capitare che richieda qualche mese di tempo. Se il ciclo non riprende nel giro di tre mesi, è consigliabile fare un test di gravidanza, mentre se non hai le mestruazioni entro sei mesi consulta il medico.

Perdita dei benefici non legati alla contraccezione
Ci sono donne che ricorrono alla pillola per motivi non legati alla contraccezione, bensì per curare l’ovaio policistico, perchè soffrono di sindrome premestruale o per curare l’acne. Chiaramente, tali benefici scompaiono con l’interruzione della pillola. Invece lo protezione che la pillola garantisce contro il tumore delle ovaie e dell’endometrio continua per alcuni anni dopo l’interruzione.

Altri effetti collaterali
Molte donne, dopo l’interruzione, soffrono spesso di nausea, emicrania, acne e tensione mammaria. Se prendevi una pillola ricca di estrogeni, potresti perdere peso dopo l’interruzione, in quanto tali tipi di pillole spesso favoriscono la ritenzione idrica.

Guarda anche questi siti

Rispondi